Happiness is homemade: insalatina primaverile…from Brussels with love!


CONTEST

http://thedreamingseed.blogspot.it/2013/04/happiness-is-homemade-il-mio-primo.html

Eccoci qui…il nostro primo contest ufficiale..che emozione!! Ma come non farsi convincere con un titolo come questo? Happyness is homemade…sembra il nostro motto! Le regole base per parteciparvici sono semplici: preparazione che richieda meno di 30 minuti, stagionalità e filiera corta dei prodotti usati, e idee originali!!

La ricetta è venuta da se..un insalatina..fresca, primaverile, ideale per queste prime giornate di sole, velocissima da preparare ma, allo stesso tempo, di grande soddisfazione sia per un elegante antipasto se avete ospiti a cena sia come piatto unico se tornate a casa tardi e non sapete cosa prepararvi di buono! Non si tratta infatti di un insalatina triste e priva di gusto, tutt’altro!

Image00009

DSCN0790

Ovvimente nel nostro caso gli ingredienti sono si a km zero ma..essendo noi a Brussels sono prodotti belgi!!!

Vi ho incuriosito? E allora eccovi gli ingredienti:

  • Rucola (agricultura bio) / Rocket
  • Ravanelli (agricultura bio) / Radishes
  • Pinoli / Pine nuts
  • Uvetta sultanina / Raisins
  • Mostarda belga / Belgian mustard
  • Milele al timo locale / thyme honey
  • Formaggio tenero di chevre belga / soft goat cheese
  • Sale al rosmarino / Rosemary salt
  • Olio extravergine d’oliva (questo, dobbiamo ammetterlo, viene da casa nostra, in Italia..quando ci vuole ci vuole!) / Extra virgin olive oil 

Brussels ha la fortuna di essere piena di mercatini locali dove potrete trovare ogni genere di delizia locale e biologica. Alla fine di rue Charles Quint per esempio, zona Ambiorix, il venerdi pomeriggio ce n’è uno bellissimo con un intero banco di formaggi e yogourt biologici dove potrete trovare lo chevre di questa ricetta, ne serve uno cremoso ma non troppo morbido. Sembra allo stesso mercato c’è anche uno dei miei banchi di pane preferiti…ma simili prodotti li trovate anche a Chatelain in mercoledi pomeriggio ed in quel caso potrete approfittarne per restare li fino a tardi in compagnia di amici e di una buona bottiglia di vino! Ancora, un altro mercato molto interessate è a Flagey il sabato mattina! Insomma…avete l’imbarazzo della scelta.

DSCN0786

Prearazione: Lavate ed asciugate con cura la rucola facendo attenzione a tagliare i gambi più grossi e duri. Mettetela in una ciotola assieme ai ravanelli precedentemente lavati e tagliati a listarelle sottili, l’uvetta e i pinoli fatti prima tostare in padella. A questo punto preparate l’emulsione per il condimento con olio extravergine d’oliva, sale al rosmarino, miele al timo e senape (qui la chiamano mostarda) - se non ne trovate una logale va benissimo anche quella di Dijon. Per le quantità di tutti gli ingredienti, compresi quelli per la salsa, io sono andata ad occhio…vedete un po’ voi. Il miele e la senape solitamente vanno in parti quasi uguali. Condite l’insalata con l’emulsione, infine preparate i piatti adagiando sopra ogni porzione 2 o 3 fettine di formaggio di capra fatto scottare leggermente in padella o nel forno. Importante: per il formaggio bastano davvero pochissimi minuti, non deve essere fuso!

Wash and dry the rocket, making sure to cut the stems thicker and hard. Put it in a bowl along with radishes previously washed and cut into thin strips, raisins and roasted pine nuts. At this point, prepare the emulsion for the dressing with extra virgin olive oil, rosemary salt, thyme honey and mustard. For the quantities of all the ingredients, including those for the sauce, I did with approximation, depending by your personal taste. However, the honey and mustard usually go in almost equal parts. Season the salad with the emulsion and finally prepared dishes serving over each portion 2 or 3 slices of goat cheese made ​​lightly sear in a pan or in the oven. Important: For the cheese really enough a few minutes, should not be cast!

Buon appetito e incrociate le dita per noi per questo contest!!!